Riprendono Giovedì 1 Febbraio le aperture al pubblico presso il Planetario Civico "Claudio Tolomeo" a Roverdicrè.

Come le precedenti edizioni, ogni mese vengono dedicati appuntamenti distinti per gli adulti e per i ragazzi.
 
Ogni primo Giovedì del mese alle ore 21.00 le porte del Planetario si apriranno per accogliere appassionati e curiosi alla scoperta della volta celeste con la comodità di un posto a sedere al riparo dalle intemperie.
Durante questi appuntamenti si terrà una piccola conferenza tenuta dai nostri soci. Le tematiche saranno di volta in volta differenti. Parleremo di come vedere l'Universo non tramite un telescopio ma attraverso delle antenne particolari chiamate "RadioTelescopi" ( e ne vedremo delle belle!), di come vedevano lo stesso Universo gli antichi Egizi (che così antichi non sembrano essere!), passando per la scoperta che la nostra Terra non è piatta (ma sarà davvero cosi? o è solo un'invenzione moderna?) e concludendo con il Lato Oscuro nientepopodimenoché del Sole! Sebbene sia una stella e ci illumini, anche la nostra Stella più vicina presenta degli aspetti "oscuri". E di come osservarli e misurarli sarà nostra premura svelarvelo.

A Febbraio partiremo per il nostro viaggio nell'Universo proprio dalla casa che ci ospita. Il nostro socio Giorgio Cavallarin ci racconterà di come nei secoli l'uomo abbia pensato sulla forma della Terra, di come l'abbia dimostrata e come, nonostante l'età contemporanea ci abbia donato i satelliti e i viaggi spaziali, esistano gruppi di persone negli Stati Uniti(!!!) sostengano e divulghino che la nostra adorata Terra sia... piatta!

A seguire di ogni conferenza verranno proiettate le stelle in cupola con la spiegazione del cielo del Mese da parte dei volontari del Gruppo Astrofili.

E' aperta sempre la sala di Geologia allestita e curata dal nostro socio Alberto Parri, con il nuovo allestimento per le proiezione delle sabbie e l'unico esemplare di Meteorite (Condrite ad Enstatite) di origine extraterreste rinvenuto in Italia.

Come sempre vi aspettiamo numerosi.

L'ingresso è libero

Per ulteriori informazioni: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. o 391 476 2163

LocandinaSpaziando2017

Spaziando 2017

Ciclo di Incontri sull'Astronomia e sul pianeta Terra


Prosegue Martedì 16 Gennaio alle ore 21.00 presso l'Auditorium  del Liceo Scientifico "P. Paleocapa" il nuovo ciclo di incontri sull'Astronomia e sul Pianeta Terra denominato "Spaziando".
Nove incontri in cui ricercatori, professori e divulgatori ci racconteranno le ultime novità della ricerca scientifica il cui trait d'union è l'Astronomia.
 
Leopoldo-Benacchio audi-moon-1-800x420

E' ospite del quarto incontro il Prof. Leopoldo Benacchio, ordinario presso l’Osservatorio Astronomico di Padova - INAF

Accanto all’attività di ricerca, specialmente focalizzata sulle applicazioni del  calcolo e della teoria dell’informazione in Astronomia, dal 1995 dedica buona parte del suo tempo alla Comunicazione della Scienza ­­­­­­. Ha pubblicato, in Italia e in vari altri Paesi europei e in USA, libri di Astronomia e Scienza, sia per la scuola che per il pubblico.

Per queste attività ha avuto vari premi e riconoscimenti nazionali e internazionali. Collabora da tempo con il quotidiano “Il Sole 24 ore” e altre riviste.

 Il Prof. Benacchio ci parlerà di cosa bolle in pentola dell'Esa ( l'ente spaziale europeo) e dei prossimi piani futuri per tornare sulla Luna... e per rimanerci!

I progetti futuri (sia di Nasa che di Esa) saranno proprio quelli di Tornare sul nostro amato Satellite, sfruttare gli asteroidi per l'estrazione di idrocarburi e in un futuro non troppo lontare arrivare su Marte! Ma quali saranno le difficoltà che Astronomi, Astrofisici, Ingegneri, Fisici, Chimici, Biologi, e ricercatori di molte discipline dovranno affrontare per permettere all'uomo di raggiungere questi obiettivi?

Perchè è così importante (e difficile) raggiungere gli altri corpi del Sistema Solare? Cosa ricaveremo da questa esperienza?

Il Prof. Benacchio ce ne parlerà con chiarezza e semplicità e per qualche fortunato ci sarà la possibilità di toccare con mano un pezzo di Cielo!

Tanti buoni motivi per presenziare a questo evento.

Per chi fosse interessato alle ore 19.00 presso la pizzeria Re Artù di Rovigo si terrà AstroPizza!, la cena con il relatore. Per chi fosse interessato a partecipare ce lo comunichi.
 
Per ulteriori informazioni potete contattarci al 347 984 2207
all'indirizzo mail spaziando@astrofilipolesani.net
 
Gli incontri hanno carattere divulgativo e si terranno presso l'Auditorium del Liceo Scientifico Statale "P. Paleocapa" di Rovigo, in via A. De Gasperi 19 alle ore 21.00

Ampio parcheggio disponibile

Ingresso Libero.

LocandinaSpaziando2017

Spaziando 2017

Ciclo di Incontri sull'Astronomia e sul pianeta Terra


Prosegue Martedì 19 Dicembre alle ore 21.00 presso l'Auditorium  del Liceo Scientifico "P. Paleocapa" il nuovo ciclo di incontri sull'Astronomia e sul Pianeta Terra denominato "Spaziando".
Nove incontri in cui ricercatori, professori e divulgatori ci racconteranno le ultime novità della ricerca scientifica il cui trait d'union è l'Astronomia.
 
facebook1495142155835unnamed

E' ospite del quarto incontro il Dott. Renzo Rizzato, nostro socio di lunga data e appassionante studioso di Meccanica Quantistica.

Fra gli argomenti della fisica la meccanica quantistica (lo studio del comportamento delle particelle che compongono gli atomi) è probabilmente uno dei più astrusi e difficili da comprendere. Eppure, sembrerà strano, è sicuramente uno dei più affascinanti e sorprendenti.

Per diventare un fine conoscitore del mondo subatomico ci vogliono sicuramente anni e anni di studi, ma per restare affascinati dalle sue “meraviglie” vi garantiamo che possono bastare i 45 minuti della conferenza “Lineamenti di meccanica quantistica

Vi facciamo solo un piccolo esempio di quello che succede. Immaginate di essere davanti a una parete con due finestre aperte, una sul vostro lato destro e uno sul sinistro. Avete un sasso in mano e lo volete gettare fuori dalla stanza.
Niente di difficile, evidentemente. Prendete la mira e gettate il sasso o attraverso la finestra destra o attraverso quella sinistra ed il gioco è fatto.

Ora spostiamoci nel mondo delle particelle subatomiche e immaginate di dover gettare fuori dalla stanza, al posto del sasso, un fotone (una particella di luce). Niente di difficile anche in questo caso, verrebbe da pensare. Prendete la mira e lanciate il fotone o a destra o a sinistra.
Qua viene il bello. Immaginiamo di aver gettato il fotone verso la finestra di destra. Cosa succederà effettivamente alla nostra particella di luce?

a)      Il fotone passa proprio attraverso la finestra destra;

b)      Il fotone cambia direzione e passa attraverso la finestra di sinistra;

c)       Il fotone passa sia per la finestra destra che per quella sinistra.

 

Il mondo dei quanti è ricco di esempi che ci possono sembrare assurdi, ma proprio per questo, vi garantiamo, sono interessantissimi e vi lasceranno a bocca aperta (occhio ai fotoni vaganti, però..).

Non è assolutamente necessario essere esperti di fisica per seguire la relazione. Tutt’altro. Sarà compito del relatore, il nostro socio Renzo Rizzato, rendere l’esposizione comprensibile e gradevole a tutti.

Per chi fosse interessato alle ore 19.00 presso la pizzeria Re Artù di Rovigo si terrà AstroPizza!, la cena con il relatore. Per chi fosse interessato a partecipare ce lo comunichi.
 
Per ulteriori informazioni potete contattarci al 347 984 2207
all'indirizzo mail spaziando@astrofilipolesani.net
 
Gli incontri hanno carattere divulgativo e si terranno presso l'Auditorium del Liceo Scientifico Statale "P.Paleocapa" di Rovigo, in via A. De Gasperi 19 alle ore 21.00

Ampio parcheggio disponibile

Ingresso Libero.

Proseguono Giovedì 4 Gennaio alle ore 21.00,  le aperture del Planetario Civico "Claudio Tolomeo" dedicate agli adulti.

Come ogni Giovedì il Planetario Civico di Rovigo "Claudio Tolomeo" presenta una piccolo conferenza del ciclo "Insieme al Planetario" dedicata a tematiche di approfondimento di Astronomia e Geologia.


 

Questo mese il titolo è "Alla ricerca di nuove terre" a cura del nostro socio Luca Boaretto, responsabile dell'Osservatorio "Vanni Bazzan" di Sant'Apollinare.



Una nuova branca di ricerca dell'indagine astronomica è volta alla scoperta degli "Esopianeti" ovvero pianeti al di fuori del nostro sistema Solare.
La scoperta di questi pianeti è notevolmente difficile (non brillano di luce propria) e sono estremamente piccoli (per un rapido confronto, la nostra Terra è 1.000.000 di volte più piccola del Sole per volume!).
Aggiungendo inoltre la distanza che li separa da noi si capisce quanto sia difficile ed importante, anche per capire come si formino sistemi planetario e in che modo si distribuiscano i pianeti in questi sistemi.
Il percorso per arrivare a scoprire gli Esopianeti parte da molto lontano. Sarà un carrellata tra metodi di misurazione delle distanza nell'Universo, osservazioni astronomiche e strumenti di osservazione fino ad arrivare alla scoperta del Sistema Solare Gemello: Kepler.

Come si fa a "catturare" questi pianeti nonostante la distanza?
Quanti Esopianeti sono stati scoperti finora?
E se alcuni parametri vengono rispettati, c'è possibilità di vita al di fuori del sistema Solare?


A queste e a molte altre domande risponderà il nostro socio.
 

In seguito sarà possibile visitare la sala di Geologia e osservare il cielo notturno in proiezione in cupola, con le sue costellazioni e i suoi miti.


L'ingresso è libero e gratuito e aperto a tutti.

Vi aspettiamo numerosi.

Per ulteriori informazioni: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. - 391 476 2163

Non sai dov'è il Planetario?

 

WhatsApp-Image-2017-12-24-at-220216

 

Let It Snow: Stimare la neve dal satellite

Incontro con la Dott.ssa Lisa Milani, polesana neo-assunta alla Nasa

Il Gruppo Astrofili Polesani è onorato di ospitare presso il Planetario Civico "Claudio Tolomeo " a Roverdicrè, la dott.ssa Lisa Milani, recemente salita agli onori della cronaca in quanto assunta all'ente spaziale statunitense.

La Dott.ssa Lisa Milani, giovane ricercatrice in fisica dell'atmosfera svolgerà una presentazione per spiegarci la disciplina in cui è specializzata, quali sono gli ambiti di ricerca in cui è coinvolta e in che modo è riuscita ad ottenere un incarico semestrale alla Michigan Technological University e ora un  contratto biennale nella sede Nasa del «Goddard Space Flight Center» a Greenbelt, Washington.

Il Gruppo Astrofili Polesani l'ha contattata dopo aver appreso che si trovava in città per le vacanze natalizie e cosi è nata l'idea di farle svolgere una sua presentazione e anche una chiacchierata con i visitatori, nel corso della quale racconterà il suo bellissimo percorso di ricercatrice fino all'ente mondiale della Nasa, posto invidiato da molti.

Il Polesine vanta moltissimi ricercatori distribuiti in varie zone del pianeta e per la zona rodigina questo è un grande vanto e la Dott.ssa Milani arricchisce questa bella vetrina polesana. 

La conferenza si svolgerà giovedi 28 dicembre alle 21.00 al planetario di Rovigo, situato nella frazione di Roverdicrè in via Pozzato 7 (ex scuola elementare).

Un modo decisamente interessante di terminare l'anno in corso.

L'ingresso è libero e gratuito.

Per maggiori informazioni puoi contattarci al  347 984 2207 oppure mandandoci una mail a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Vi aspettiamo numerosi

Cieli Sereni

LocandinaSpaziando2017

Spaziando 2017

Ciclo di Incontri sull'Astronomia e sul pianeta Terra

******* Update: all'Astropizza di questa sera, martedì 19 Dicembre ore 19.00 presso la pizzeria Re Artù in via Petrarca 20 a Rovigo (link Google Maps)  il relatore non potrà essere presente. Si terrà comunque la cena tra i soci e gli amici presenti.  *******


Prosegue Martedì 19 Dicembre alle ore 21.00 presso l'Auditorium  del Liceo Scientifico "P. Paleocapa" il nuovo ciclo di incontri sull'Astronomia e sul Pianeta Terra denominato "Spaziando".
Nove incontri in cui ricercatori, professori e divulgatori ci racconteranno le ultime novità della ricerca scientifica il cui trait d'union è l'Astronomia.
 
mariocampion
 
E' ospite del terzo incontro il Dott. Mario Campion, nostro socio di lunga data e principale responsabile nel Gruppo Astrofili dello studio della forza di Gravità e degli effetti che essa provoca qui sul nostro pianeta.
Il dott. Campion, fisico strumentista, ha dedicato numerosi anni della sua carriera professionale allo studio e all'applicazione degli strumenti di misura in laboratorio e ha portato queste sue competenze nel campo della misurazione della forza di Gravità.
L'interazione gravitazionale è una delle 4 forze fondamentali esistenti in natura e come ogni forza, è importante poterla misurarla e quantificare.
L'accelerazione di gravità (o accelerazione gravitazionale) è l'accelerazione che un corpo subisce quando è lasciato libero di muoversi in caduta libera in un campo di gravità.

L'effettiva accelerazione che la Terra produce su un corpo in caduta varia al variare del luogo in cui questa è misurata.

Il valore dell'accelerazione aumenta con la latitudine per due ragioni:

  • la rotazione della Terra, che produce una forza centrifuga che si oppone all'attrazione gravitazionale; questo effetto da solo fa sì che l'accelerazione di gravità sia 9,823 m/s² ai poli e 9,789 m/s² all'equatore (il valore convenzionale di g, pari a 9,80665 m/s² di cui sopra, è una media di questi due valori);
  • lo schiacciamento della Terra ai poli, che allontana ulteriormente dal centro della Terra ogni corpo che si trova alle basse latitudini facendo sì che la forza di gravità che agisce su di esso sia leggermente inferiore, dato che è inversamente proporzionale al quadrato della distanza tra i baricentri del corpo e della Terra.

Le misurazioni dell'accelerazione di gravità (g) vengono effettuate tramite un gravimetro. La forza con cui una determinata massa è attratta verso il centro della Terra è precisamente bilanciata, all'interno del gravimetro, da un sistema elastico o da molle (o ancora da forze elettromagnetiche nei gravimetri più moderni). Una piccolissima variazione di questa (dell'ordine di {\displaystyle 10^{-10}}) dà luogo ad un'oscillazione che si fermerà soltanto quando le forze saranno nuovamente bilanciate.

Ne esistono due tipi:

  • il gravimetro assoluto, posto in un determinato punto, misura la gravità di quel particolare punto;
  • il gravimetro relativo misura la differenza di gravità esistente fra due punti.

Lo strumento studiato e costruito dal dott. Campion è un gravimetro relativo, realizzato con tutti gli accorgimenti che anni di strumentista gli hanno portato. Molta meccanica e una buona dose di elettronica permettono allo strumento di effettuare misurazioni precise fino al 6° decimale, un risultato straordinario per i mezzi impiegati (notevoli agli occhi nostri, poca cosa se confrontati con fondi e strumenti a disposizione dei moderni laboratori di ricerca).

Gli studi compiuti sono stati ripresi in mano da altri ricercatori e pubblicati in un congresso oltreoceano presso la  Natural Philosophy Alliance durante il loro convegno del 2014.

Anche l'Inrim (Istituto Nazionale Ricerca Merceologica) si è interessata al Gravimetro e ne ha chiesto tutti i dettagli al nostro socio.

il Dott. Campion ci illustrerà come ha realizzato il proprio strumento, cosa rileva e quali sono le conseguenze che le micro-variazioni dell'accelerazione di gravità comportano al nostro pianeta.

Per chi fosse interessato alle ore 19.00 presso la pizzeria Re Artù di Rovigo si terrà AstroPizza!, la cena con il relatore. Per chi fosse interessato a partecipare ce lo comunichi.
 
Per ulteriori informazioni potete contattarci al 347 984 2207
all'indirizzo mail spaziando@astrofilipolesani.net
 
Gli incontri hanno carattere divulgativo e si terranno presso l'Auditorium del Liceo Scientifico Statale "P.Paleocapa" di Rovigo, in via A. De Gasperi 19 alle ore 21.00

 

Ampio parcheggio disponibile

Ingresso Libero.

WhatsApp-Image-2017-12-12-at-160129

"La Scienza in Valigia" è un progetto editoriale di Marco Santarelli, Doppia laurea in Filosofia all’Università de L’Aquila e in Fisica sociale applicata alla tecnologia al Politecnico di Milano.
Collaboratore di Margherita Hack per 10 anni, 3 libri scritti insieme. Autore insieme a Margherita Hack de La Scienza in Valigia, progetto di divulgazione scientifica, format TV per Sky e Marcopolo.
Divulgatore Scientifico per TV e Media nazionali e internazionali.

E' stato recentemente anche a Rovigo per le ripresa di una nuova serie di puntate de "La Scienza in Valigia", che hanno avuto per protagonista anche il nostro piccolo Osservatorio Astronomico a Sant'Apollinare.

Sarà presentato alla città il progetto e verrà data la possibilità di prenotare una copia della pubblicazione cartacea del progetto. Un motivo per portarsi a casa un piccolo pezzo di cultura che vede Rovigo protagonista ivi compreso il Gruppo Astrofili.

L'ingresso è libero e vi aspettiamo numerosi Giovedì 14 Dicembre 2017 presso l'Accademia dei Concordi in Piazza Vittorio Emanuele II a Rovigo, dalle ore 17.00