Stampa
Categoria: Attività

LocandinaSpaziando2017

Spaziando 2017

Ciclo di Incontri sull'Astronomia e sul pianeta Terra


Prosegue Martedì 12 Dicembre alle ore 21.00 presso l'Auditorium  del Liceo Scientifico "P. Paleocapa" il nuovo ciclo di incontri sull'Astronomia e sul Pianeta Terra denominato "Spaziando".
Nove incontri in cui ricercatori, professori e divulgatori ci racconteranno le ultime novità della ricerca scientifica il cui trait d'union è l'Astronomia.
 
3369312
 
E' ospite del terzo incontro il Dott. Natalino Fiorio , presidente del Circolo Astrofili Veronesi.
Il relatore, Astrofili e Astronomo e divulgatore scientifico, da anni anima il Circolo Astrofili Veronesi con impegno e professionalità.
L'argomento che tratterà durante la conferenza sarà "Alla ricerca delle Onde Gravitazionali".
 
Le Onde Gravitazionali sono da molti mesi sulla bocca di tutti. Ipotizzate da Einsten con la formulazione della Teoria della Relatività Generale nel 1915, sono state finalmente rilevate il 14 Settembre del 2015 tramite lo strumento LIGO - Laser Interferometer Gravitational-Wave Observatory.
 
onde-gravitazionali630x360
 
Le onde gravitazionali sono uno strumento  per studiare gli eventi più energetici e violenti della storia dell'Universo. Si definiscono "increspature nel tessuto dello spazio-tempo", che possiamo immaginare come un gigantesco tappeto di gomma deformato dall'interazione di qualunque oggetto dotato di massa. Ne producono i buchi neri, le stelle di neutroni, ma anche, per esempio, il Sole (nella deformazione dello spazio intorno ad esso "scivolano" le orbite dei pianeti). Ne generiamo anche noi quando ci muoviamo, ma sono assolutamente irrilevanti: affinché queste "vibrazioni" siano individuabili, è necessaria l'interazione di oggetti di massa considerevole, come appunto i buchi neri.
 

Il premio Nobel per la Fisica 2017 è stato assegnato a Rainer Weiss, Barry C. Barish e Kip S. Thorne per i “loro contribuiti decisivi legati all’osservatorio LIGO e alla rilevazione delle onde gravitazionali”.

Weiss (l'ideatore di LIGO) e Thorne (il teorico) possono essere considerati i due padri dello strumento, mentre Barish è lo scienziato che ha portato a completamento il progetto.

La prime onde gravitazionali rilevate erano state prodotte da uno degli eventi più drammatici, potenti e violenti dell'Universo: la fusione di due buchi neri alla velocità di circa 150.000 km/s, la metà della velocità della luce, avvenuto 1 miliardo e trecento mila anni fa.  I due buchi neri, di massa equivalente a circa 29 e 36 masse solari, si sono fusi in un unico buco nero ruotante più massiccio di circa 62 masse solari: le 3 masse solari mancanti, nelle ultime frazioni di secondo della fusione si sono trasformate in energia che è diventata l'onda gravitazionale che noi abbiamo ascoltato attraverso LIGO. Come?

Il Relatore ci spiegherà tutti i dettagli della scoperta e di come l'Italia abbia partecipato da vicino alla scoperta con lo strumento Virgo.

 
Per chi fosse interessato alle ore 19.00 presso la pizzeria Re Artù di Rovigo si terrà AstroPizza!, la cena con il relatore. Per chi fosse interessato a partecipare ce lo comunichi.
 
Per ulteriori informazioni potete contattarci al 347 984 2207
all'indirizzo mail spaziando@astrofilipolesani.net
 
Gli incontri hanno carattere divulgativo e si terranno presso l'Auditorium del Liceo Scientifico Statale "P.Paleocapa" di Rovigo, in via A. De Gasperi 19 alle ore 21.00

 

Ampio parcheggio disponibile

Ingresso Libero.

Questo sito non utilizza cookie di terze parti ma solo cookie tecnici per il salvataggio del login degli utenti registrati. Per saperne di più clicca su Ulteriori Informazioni