unnamed

 

Siamo lieti di invitarvi anche quest'anno a partecipare a due escursioni alla scoperta delle bellezze geologiche e storiche poco distanti da casa nostra.

Domenica 17 settembre scopriremo l'ambiente dell'altopiano di Asiago, non solo dal punto di vista geologico, ma avremo la possibilità di godere delle spiegazioni di uno storico che per l'occasione sarà con noi.

Domenica 1 ottobre, invece, ci sposteremo a Rovereto per fare un viaggio indietro nel tempo ed osservare da vicino le orme dei dinosauri.

Ricordiamo che i partecipanti devono essere in regola con la quota associativa 2017 e che si chiede un contributo di 5€ per ogni uscita.

Per qualsiasi informazione o se volete prenotare (i posti sono limitati per permettere a tutti di godere delle spiegazioni) potete scrivere a:
 

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
3914762163 (telefonate, sms o whatsapp dopo le ore 20)

Vi aspettiamo numerosi alle nostre iniziative

WhatsApp-Image-2017-09-01-at-132353WhatsApp-Image-2017-09-01-at-132420

E' stato una notte di duro lavoro ma alla fine il Gruppo Astrofili Polesani ce l'ha fatta!

Grazie al nostro socio Gianpaolo Guarese, siamo riusci ad immortalare con il nostro telescopio principale il transito dell'asteroide Florence 3122 mentre transitava a 0,0472367 UA (circa 7 milioni di chilometri) dal pianeta Terra, pari a circa 18 volte la distanza che ci separa dalla Luna. Questa vicinanza con il nostro pianeta ha permesso di vederlo e di fotografarlo.

Data la sua orbita per rivederlo occorrerà attendere fino al 2057...

 

Venerdì 18 Agosto alle ore 21.30, si terrà il primo dei consueti appuntamenti estivi denominati "Moonlight Jazz"

Nato da un'idea di Giorgio Cosco, ogni anno si tengono delle aperture straordinarie del Osservatorio Astronomico "Vanni Bazzan" di Sant'Apollinare, gestito dal Gruppo Astrofili Polesani.
L'idea nasce dal voler fondere 2 passioni del compianto presidente, la musica Jazz e l'Astronomia.

In questo primo appuntamento avremo come ospiti i Salt&Pepper che si esprimeranno in un concerto frizzante caratterizzato da un cocktail di jazz, pop, latin jazz, funky-fusion, bossa nova e melodie italiane.

Sabato 26 Agosto alle ore 21.30 si terrà il secondo ed ultimo appuntamento di questa manifestazione.
Groove d’autore con il Negrello-Santimone-Scheda Jazz Trio, nella veste del nuovo progetto chiamato Nodo.

 
Agosto sotto le Stelle 2017: Moonlight Jazz

 

Con il contributo di ASM SET srl

26 Agosto, ore 21.30, Moonlight Jazz con i Nodo Trio

Osservatorio Astronomico "Vanni Bazzan" - via Sinesio Cappello, Sant'Apollinare - Rovigo

 
Sabato 26 Agosto alle ore 21.30 si terrà il secondo ed ultimo appuntamento di questa manifestazione.

Groove d’autore con il Negrello-Santimone-Scheda Jazz Trio, nella veste del nuovo progetto chiamato Nodo.
Il trio formato da Daniele Santimonie alla chitarra, Tiziano Negrello al contrabbasso e Giacomo Scheda alla batteria propone un repertorio che spazia tra il Jazz, il Funk e l’R’n’B.
Serata ricca di groove, caratterizzata da un repertorio che passa attraverso i grandi classici di questi stile e le composizioni originali del trio.

Sempre accompagnati dalla visione e dalla spiegazione del cielo da parte del gruppo Astrofili Polesani sia al telescopio che alla terrazza osservativa.
 

 

Presso l'Osservatorio sarà presente un punto ristoro con cibo e bevande.

Il parcheggio sarà gentilmente offerto dall'Aeroclub Rovigo "Luciano Baldi" presente in via Sinesio Cappello a Sant'Apollinare.

L'ingresso è libero.

Per chi volesse sostenere le nostre attività un'offerta è sempre ben accetta.

 

Agosto sotto le Stelle 2017: Moonlight Jazz

 

Con il contributo di ASM SET srl

18 Agosto, ore 21.30, Moonlight Jazz con i Salt & Pepper

Osservatorio Astronomico "Vanni Bazzan" - via Sinesio Cappello, Sant'Apollinare - Rovigo

 

 

Venerdì 18 Agosto alle ore 21.30, si terrà il primo dei consueti appuntamenti estivi denominati "Moonlight Jazz"

Nato da un'idea di Giorgio Cosco, ogni anno si tengono delle aperture straordinarie del Osservatorio Astronomico "Vanni Bazzan" di Sant'Apollinare, gestito dal Gruppo Astrofili Polesani.
L'idea nasce dal voler fondere 2 passioni del compianto presidente, la musica Jazz e l'Astronomia.
In questo primo appuntamento avremo come ospiti i Salt&Pepper che si esprimeranno in un concerto frizzante caratterizzato da un cocktail di jazz, pop, latin jazz, funky-fusion, bossa nova e melodie italiane.
Il repertorio eseguito in concerto offre all’ascoltatore un caleidoscopio di atmosfere e sonorità, smooth jazz e jazz fusion, con incursioni nei classici del pop e della musica italiana d'autore.
Il gruppo è composto da Monica Cittadini alla voce, Michele Pugiotto alla chitarra, Roberto Pugiotto al basso, Marco Monesi al sax, Mattia Falconi alle tastiere, Stefano Padoan alle percussioni e Dario Fortin alla batteria.
Il gruppo ospiterà, in alcuni brani, Giovanni Guarnieri, in arte "Giovi", voce emergente di cui sentirete certamente parlare in futuro.

Il tutto accompagnato dalla visione del cielo notturno in terrazza osservativa e ai telescopi, sotto la guida dei volontari del Gruppo Astrofili Polesani.

L'ingresso è libero.

Se volete farci un'offerta ,per permetterci di offrirvi più più eventi di questo tipo, è sempre ben accetta.

Presente un piccolo angolo di ristoro con cibi e bevande per chi lo gradisse.

Il parcheggio è gentilmente offerto dall'Aeroclub " Luciano Baldi" di Sant'Apollinare.

Vi Aspettiamo numerosi

Riprendono Sabato 7 Gennaio le aperture del Planetario Civico di Rovigo "Claudio Tolomeo"

Ogni incontro presenta una tematica approfondita da un nostro relatore, per proseguire inoltre con una visione in cupola del cielo del Mese, imparando a riconoscere le costellazioni ed i miti ad esse associate.

E' aperta inoltre la Sala di Geologia, con rocce e minerali provenienti dai 4 angoli del Globo, e addirittura una meteorite extraterrestre!

I bambini sono i nostri ospiti più attesi e a loro sono dedicati gli incontri della Domenica

Clicca qui per il calendario degli incontri

Per ulteriori informazioni puoi sempre contattarci tramite

mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

cell: 391 476 2163

Vi Aspettiamo il primo sabato di ogni mese alle ore 21.00 e la terza domenica alle ore 16.00

 

Planetario Civico "Claudio Tolomeo" - via Pozzato 7 Roverdicrè, Rovigo

 

 

 

Spaziando 2016

Martedì 20 Dicembre 2016

Relatore: Mattia Negrello

Titolo: Anelli di Einstein in cielo

 
In questa conferenza il Dr. Negrello ci parlerà dell'affascinante fenomeno noto come lensing gravitazionale, che produce anelli di Einstein nel cielo.
Tuttavia lo farà dal punto di vista delle osservazioni nell'infrarosso, una banda dello spettro elettromagnetico a cui i nostri occhi non sono sensibili. Di fatto, la maggior parte degli anelli di Einstein scoperti e studiati dal Dr. Negrello non sono nemmeno visibili nell'ottico e pertanto hanno bisogno di osservazioni nell'infrarosso per essere scovati!
Perchè tali oggetti sono invisibili nell'ottico e perchè è così importante costruire telescopi, sia spaziali che da Terra, per osservare nell'infrarosso e nel millimetrico?
Il relatore ci spiegherà innanzitutto cos'è la radiazione infrarossa e quel è la sua origine.
Quindi, con l'ausilio di suggestive immagini, ci illustrerà l'importanza che le osservazioni infrarosse rivestono nello studio della formazione delle stelle e delle galassie.
Infine ci spiegherà il ruolo che il lensing gravitazionale gioca nella nostra comprensione delle galassie lontane, sfruttando come esempio proprio il primo anello di Einstein che Mattia ha scoperto con il telescopio spaziale Herschel.
 
Mattia Negrello, rodigino, è ricercatore e docente presso l'Università di Cardiff, in Galles (Regno Unito) dove svolge studi sulla formazione ed evoluzione delle galassie, sfruttando soprattutto dati nel lontano infrarosso e nel millimetrico ottenuti con diversi strumenti, come il telescopio spaziale Herschel e l'Atacama Large Millimetre Array (ALMA).
Mattia ha svolto i suoi studi in Italia dove ha prima conseguito la Laurea in Fisica presso l'Università di Padova e successivamente un dottorato in Astrofisica presso la Scuola Internazionale Superiore di Studi Avanzati (SISSA) di Trieste.
Dopo il dottorato, Mattia ha trascorso 5 anni all'estero, in Inghilterra, lavorando soprattutto ad un progetto internazionale per la mappatura di una vasta area di cielo nel lontano infrarosso con il  telescopio spaziale Herschel. Nell'ambito di questo progetto Mattia ha proposto e guidato la ricerca di galassie gravitazionalmente lensate. Si tratta di galassie lontane la cui luce, durante il tragitto fino alla Terra, viene deflessa dalla forza gravitazionale prodotta da un' altra galassia che si trova lungo la linea di vista. Quando questa circostanza si verifica, l'immagine della galassia lontana appare distorta, a formare un anello, noto come anello di Einstein, dato che il fenomeno venne predetto dal famoso scienziato usando la sua teoria della gravitazione.
Con i suoi studi Mattia ha dato il via, per la prima volta in modo sistematico, alla ricerca e alla caratterizzazione di questi affascinanti fenomeni nell'infrarosso e nel (sub-mm)millimetrico. 
Nel 2011 Mattia è tornato in Italia come ricercatore presso l'Osservatorio Astronomico di Padova dove si è occupato dell'analisi dei dati del telescopio spaziale Planck, trovando anche in questi dati diversi esempi di galassie lensate.
Terminato il contratto a Padova, Mattia ha ottenuto un posto permanente presso l'Università di Cardiff e al tempo stesso ha vinto una borsa europea intitolata al premio nobel Marie Curie per continuare i suoi studi sulle galassie gravitazionalmente lensate.
 
La conferenza ha un taglio divulgativo e quindi accessibile a tutti!
 
L'appuntamento è come sempre presso l'Auditorium del Liceo Scientifico P.Paleocapa di Rovigo Martedì 20 Dicembre 2016 alle ore 21.
C'è un ampio parcheggio e l'ingresso è libero.
Vi aspettiamo numerosi