Planetario-Adulti-20192020

Ciclo di Conferenze per adulti in Planetario Ottobre 2019/ Maggio 2020

Nuovo anno, nuovo ciclo di appuntamenti.

earthvector

 

Dove? Al planetario civico Claudio Tolomeo, in via Pozzato 7 a Roverdicré.

 

calendar

Quando?

Ogni quarto giovedì del mese (ma controllate il calendario che ci sono le festività)

 

 

 

icon-time    

     A che ora?

     Ore 21:00

 

 

target

A chi è rivolto?

A tutti! Appassionati e non con la voglia di scoprire argomenti interessanti.

 

 

 

speaker

Chi sono i relatori?

Sono i soci del gruppo Astrofili Polesani che propongono approfondimenti e curiosità ogni volta diverse

 

 

 

cash

Si paga?

No, è completamente gratuito!

L'offerta al Planetario è libera.

 

 

prenotazione

 

Si deve prenotare?

Nemmeno, l'entrata libera.

 

 

 

info

E se ti servono informazioni?


Chiamaci al 3914762163, oppure scrivi una mail a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.!

 

 

Ti aspettiamo!

 

 

Martedì 09 Aprile alle ore 21.00 presso il Planetario Civico "ClaudioTolomeo" in via Pozzato 7 a Roverdicrè si terrà un'apertura straordinaria con una conferenza dal titolo

"Guarda che Luna: gli effetti del nostro satellite sul pianeta."
 

Quali segreti nasconde il nostro satellite che nei secoli l'uomo ha sempre cercato di scoprire?
Su alcuni calendari si legge che il vino va inbottigliato con la luca calante, che bisogna tagliare unghie e capelli in luna crescente perchè crescano più forti!
E in alcuni ospedali durante la luna piena si intensifica il personale in Ostetricia perchè ci verificano più parti durante quest'evento!
Ma sarà poi vero?
O son delle credenze popolari nate nel corso dei secoli di cui poi abbiamo perso l'origine del mito?

I nostri soci Enzo Bellettato e Gianluca Colombo ci parleranno di questi fenomeni, della loro genesi e della loro spiegazione dal punto di vista scientifico.
Soprattutto porteranno una loro personale ricerca evidenziando quale correlazione esiste tra la Luna e il numero di nascite durante le fasi lunari.
Un appuntamento curioso ed interessante

Vi Aspettiamo numerosi

Untitled

Proseguono le aperture del Planetario dedicate agli adulti inserite all'incontro del ciclo di incontri dedicati  al Corso di Astronomia.

Questo secondo incontro vede presente il nostro socio Andrea Fasson con la conferenza intitolata
 
"Radioattività nei Colli Euganei".
 
Radioattivita

Andrea Fasson è il nostro punto di riferimento per quanto concerne la Chimica come disciplina scientifica all'interno del Gruppo Astrofili Polesani. E giovedì ci spiegherà come la Radioattività sia presente nel territorio euganeo, e le rocce di cui sono composti, in parte di origine vulcanica, presentano livelli più elevati di radioattività.

Quindi la zona è Radioattiva?

Si. Ma nonostante i livelli più elevati, le radiazioni non sono nocive per la salute umana.

Come mai? Ce lo spiegherà Andrea durante la piccola conferenza in Planetario.

Vi aspettiamo anche a questo appuntamento Giovedì 13 Dicembre alle ore 21.00 presso il Planetario Civico "Claudio Tolomeo" di Roverdicrè in via Pozzato 7.

Per ulteriori informazioni 391 476 2163 oppure planetario@astrofilipolesani.net

 

WhatsApp-Image-2018-09-18-at-105911

 

 

Proseguono le aperture del Planetario dedicate agli adulti inserite all'incontro del ciclo di incontri dedicati  al Corso di Astronomia.
Questo secondo incontro vede presente il nostro socio Jerry Ercolini con la conferenza intitolata
 
"Il Mistero dello Spider Balooning: anomalie dei ragni volanti".

Ercolini da anni studia questo curioso fenomeno in si cui formano scie di tela di ragno in aria che poi si depositano su automobili, case ed altri oggetti. Da dove vengono queste tele? Esistono ragni volanti?
A questa e ad altre risposte Jerry Ercolini ci darà una risposta.

Vi aspettiamo anche a questo appuntamento Giovedì 22 Novembre alle ore 21.00 presso il Planetario Civico "Claudio Tolomeo" di Roverdicrè in via Pozzato 7.

Per ulteriori informazioni 391 476 2163 oppure planetario@astrofilipolesani.net

 

Spaziando 2018

20 Novembre 2018 - Jerry Ercolini

photo

 

Il primo appuntamento di questa serie di incontri di Spaziando presso l'Auditorium del Liceo Scientifico "P.Paleocapa" ti tiene Martedì 20 Novembre e vede il nostro socio Jerry Ercolini come primo ospite.

Ercolini, fondatore e membro del 45° Gru (http://www.45gru.it/ ) e già membro storico del Gruppo Astrofili Polesani, ha concentrato l'interesse come appassionato astrofilo e ricercatore nello studio dei fenomeni luminosi anomali, e la sua conferenza verterà sullo spiegare il metodo di ricerca e analisi di questi affascinanti fenomeni sconosciuti.

Da anni nei cieli del Polesine, avvengono strani fenomeni luminosi, con colorazioni strane e movimenti veloci, che lasciano a bocca aperta chi ne è testimone. Sono Ufo? Ci sono altre spiegazioni? C'è chi da tempo studia questi casi, cercando di dare una risposta.

Risultati immagini per fenomeni luminosi anomali

Non si tratta di fantasia o finzione, ma di ricerche scientifiche che ormai vengono condotte da circa 18 anni da un gruppo di ricerca, il 45°Gru - Gruppo Ricerche Uap (Unidentified aerial phenomena, ossia, dall'inglese, Fenomeni aerei sconosciuti) del Polesine, costituito da Jerry Ercolini, Rodolfo Ghinato e Crisna Pengo, tre radioamatori che da anni si interessano all'osservazione di questi fenomeni luminosi anomali in atmosfera.

Non si parla per forza di ufo, ovvero oggetti volanti non identificati, ma di fenomeni aerei luminosi che meritano uno studio tecnico scientifico per capire se si tratta di particolari forme energetiche o se eventualmente potrebbero celare nel loro interno anche possibili strutture solide. Lo studio viene eseguito con metodo e razionalità, ma con mente aperta anche al possibilismo.

Per lo studio di questi fenomeni, il gruppo si muove settimanalmente sul territorio polesano usando fuoristrada e strumentazione tecnico-scientifica, in modo tale da effettuare un monitoraggio continuo della bassa atmosfera; il gruppo è dotato anche di due piccole stazioni di osservazione con videocamere astronomiche che monitorano il cielo e con ricevitori radio per l'ascolto delle onde radio-natura Elf-Vlf. 

Risultati immagini per fenomeni luminosi anomali

“Dopo anni di ricerca, questi fenomeni sembrano presentarsi con una certa ricorrenza su un'area compresa fra Badia Polesine - Lendinara - Lusia - Cavazzana - Saguedo a pochi gradi dal suolo - rilevano i tre del gruppo - Appaiono improvvisamente presentando colorazioni fra l'arancio e il rosso fucsia, spostandosi con strane e veloci evoluzioni; la luce emessa sembra essere contenuta in una specie di "bolla" che ne delinea una forma sferica. Potrebbe trattarsi di fenomeni di tipo plasmatico, ipotizzando così un'origine d'innesco dovuta a particolari condizioni naturali o in particolari condizioni di stress tettonico del suolo tali da dare origine a luci telluriche".

"In alcuni casi, a livello spettroscopico, sono state identificate forti tracce di ossigeno e in alcuni casi di idrogeno, con una forte marcatura dal rosso all'infrarosso”. 

Per studiare i Flap-fenomeni luminosi anomali del Polesine, il gruppo di ricerca utilizza la fotografia e riprese video, nel visibile, infrarosso, ultravioletto, mentre per tentare di capire la composizione chimico strutturale viene usata la spettroscopia; in contemporanea vengono monitorate le onde radio Elf-Ulf-Vlf con particolari ricevitori, per capire se si tratta di fenomeni artificiali conosciuti (riflessi, fari, luci di aeromobili, lanterne cinesi, droni), fenomeni naturali conosciuti (fulmini, meteore, bolidi) o se si tratta di un fenomeno anomalo sconosciuto. Periodicamente il 45° Gru collabora anche con il Gruppo astrofili polesani per eventuali incroci di dati e triangolazioni dei fenomeni astronomici del cielo. 

Questo metodo di ricerca a canale stretto, permette di filtrare molto le segnalazioni che arrivano dai testimoni di strani fenomeni, in modo tale da poter focalizzare l'attenzione su quei fenomeni che presentano caratteristiche strane.

Vi aspettiamo martedì 20 Novembre presso l'Auditorium del Liceo Scientifico "P.Paleocapa" di Rovigo per approfondire assieme ed indagare su questi oggetti luminosi ancora incompresi.

 

WhatsApp-Image-2018-08-23-at-131244

 

Apertura del Planetario per Bambini e Famiglie 2018/2019

Ogni seconda domenica del mese alle ore 16.00, a partire da Ottobre 2017, vi aspettiamo al Planetario Civico "Claudio Tolomeo".

Ogni appuntamento sarà diverso e racconterà una storia che ci porterà ad una serata osservativa presso l'Osservatorio "Vanni Bazzan" di Sant'Apollinare. Un percorso che accompagnerà grandi e piccini tra Mitologia, Scienza, Geologia ed Astronomia.

8 storie dentro ad una storia: un percorso fatto di divertimento e approfondimenti per tutti i bambini dai 5 ai 13 anni, e per i loro genitori che li accompagneranno, ogni seconda domenica del mese, alle ore 16.00, a partire da Ottobre!

Ad ogni appuntamento sarà presente una parte divulgativa in cupola e in sala di Geologia, e un piccolo laboratorio educativo sull'argomento trattato. 

I posti sono limitati per cui è OBBLIGATORIO prenotare solo tramite Whatsapp al 3914762163 oppure via mail a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..


Ingresso gratuito! Ricordate che noi viviamo grazie alle vostre offerte!

Riprende Giovedì 5 Aprile 'e apertura al pubblico del Planetario Civico "Claudio Tolomeo" a Roverdicrè.

Come le precedenti edizioni, ogni mese vengono dedicati appuntamenti distinti per gli adulti e per i ragazzi.
 
Ogni primo Giovedì del mese alle ore 21.00 le porte del Planetario si apriranno per accogliere appassionati e curiosi alla scoperta della volta celeste con la comodità di un posto a sedere al riparo dalle intemperie.
Durante questi appuntamenti si terrà una piccola conferenza tenuta dai nostri soci. Le tematiche saranno di volta in volta differenti. Parleremo di come vedere l'Universo non tramite un telescopio ma attraverso delle antenne particolari chiamate "RadioTelescopi" ( e ne vedremo delle belle!), di come vedevano lo stesso Universo gli antichi Egizi (che così antichi non sembrano essere!), passando per la scoperta che la nostra Terra non è piatta (ma sarà davvero cosi? o è solo un'invenzione moderna?) e concludendo con il Lato Oscuro nientepopodimenoché del Sole! Sebbene sia una stella e ci illumini, anche la nostra Stella più vicina presenta degli aspetti "oscuri". E di come osservarli e misurarli sarà nostra premura svelarvelo.
 
E' stata la civiltà più longeva della Storia, abbracciando un periodo di più di 3000 anni, e ancora oggi affascina milioni di turisti, studiosi, ricercatori o semplici
neofiti.
Stiamo parlando dell’Antico Egitto, la terra dei Faraoni e delle Piramidi, il luogo dove si e’ sviluppata e ha fiorito una cultura che ha saputo raggiungere vette per molti aspetti insuperate.
Un excursus completo di quello che è stato lo sviluppo religioso, architettonico, sociale e politico di questa affascinante civiltà richiederebbe una intera serie di corsi
universitari.
Nella conferenza che terrà il 5 Aprile presso il Planetario di Rovigo, il Dott. Ruben Farinelli,  astrofisico dell’Osservatorio di Padova, ci parlerà invece di quel legame
imprescindibile, quasi simbiotico, che avevano gli Antichi Egizi con la volta celeste e coi cicli annuali del Sole e delle stelle, che rappresentavano per questo popolo
l’orologio cosmico sul quale era organizzata  gran parte della loro vita. 
Dunque Sirio, Orione, le Pleiadi, le stelle circumpolari, ma anche la via Lattea e la sua immagine in terra, il Nilo. Una particolare attenzione sarà dedicata a quei maestosi ma per molti aspetti ancora misteriosi monumenti che sono le Piramidi della Quarta Dinastia, magnifiche costruzioni che dopo 4500 anni ancora sembrano gelosamente custodire i loro segreti.
Lo scopo della serata non sarà quello di fornire risposte ai numerosi interrogativi che ancora circondano questi monumenti, ma quello quello di invitare gli appassionati del cielo ad interessarsi e sviluppare percorsi di ricerca relativi a quella scienza per certi aspetti ancora giovane ma estremamente affascinante chiamata Archeoastronomia.

A seguire di ogni conferenza verranno proiettate le stelle in cupola con la spiegazione del cielo del Mese da parte dei volontari del Gruppo Astrofili.

E' aperta sempre la sala di Geologia allestita e curata dal nostro socio Alberto Parri, con il nuovo allestimento per le proiezione delle sabbie e l'unico esemplare di Meteorite (Condrite ad Enstatite) di origine extraterreste rinvenuto in Italia.

Vi aspettiamo Giovedì 5 Aprile alle ore 21.00 presso il Planetario Civico "Claudio Tolomeo" in via Giovanni Pozzato 7, Roverdicrè - Rovigo

L'ingresso è libero

Per ulteriori informazioni: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. o 391 476 2163